Il focolaio che fa tremare Ischia

loading...

Ha solo tre anni il paziente più giovane trovata positivo al Covid-19 trasmesso dalla mamma, dottoressa nella struttura Villa Mercede a Serrara Fontana uno dei sei comuni di Ischia da dove sono partiti i contagi creando una pericolosa ‘zona rossa’ in rapida espansione.

loading...

La situazione nella Rsa dell’asp Napoli 2 nord, gestita da una cooperativa, sta preoccupando non poco gli abitanti dell’isola che ormai conta 91 positivi e tre morti, l’ultimo si è aggiunto in giornata. Sono invece 26 i positivi nella struttura sanitaria a cui si aggiungono 5 operatori sanitari.

Le ricostruzione per risalire alla primo paziente infetto, porta ad una signora di 76 anni, risultata negativa al primo test e quindi trasferita prima in un ospedale di Pozzuoli, dove ha infettato altri pazienti, e poi in uno di Napoli per un intervento chirurgico, dopo il quale era invece risultata positiva al covid-19. Nonostante questo, la Signora era comunque stata riportata a Villa Mercede dove si era aggravata per poi morire nell’ospedale Rizzoli di Ischia.

loading...

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Seguici su Facebook alla pagina:

Questo sito Web utilizza i cookie. Continuando a utilizzare questo sito, accetti il nostro utilizzo dei cookie.